preloader
Scroll to top
EXIMAG | BUSINESS UNDER CONTROL
it

Alle soglie del GREEN PASS tra obblighi e soluzioni


Eximag - 14 Ottobre 2021 - 0 comments

Dal 15 ottobre, per tutti i lavoratori, scatta l’obbligo di ingresso tramite il Green Pass per poter accedere a qualsiasi struttura pubblica e privata. In data 12 ottobre 2021, è stato firmato il DPCM contenente tutte le linee guida dal Premier Draghi.

Per evitare assembramenti, attese, ritardi, durante le procedure di ingresso negli stabili pubblici e privati, sono disponibili sul mercato, dei lettori Green Pass automatici, progettati per il riconoscimento del certificato verde, in ottemperanza al DPCM 17 giugno 2021 comma 1.

Il mercato dei lettori Green Pass di giorno in giorno si sta ampliando, noi abbiamo proceduto ad eseguire un’attenta analisi dei prodotti attualmente disponibili e siamo pronti a proporvi quelli che rispondono alle specifiche riportate nel DPCM.

I nostri dispositivi sono conformi la normativa sulla privacy in quanto non memorizzano i dati personali e si collegano al server Europeo certificato per il riconoscimento e la validità del Green Pass. Sono basati su sistema operativo Android e utilizzano nativamente l’APP VerificaC19.

Possono essere integrati ad un sistema di controllo accessi, aprire una porta o elettro serratura, un tornello oppure comandare una sirena o un lampeggiante, per segnalare ogni qualvolta il dispositivo legge un certificato scaduto o non valido.

Ad oggi si può scegliere fra 2 tipologie di dispositivo con 2 opzioni di funzionamento:

  1.  sola lettura Green Pass, il dispositivo è basato su s.o. Android con utilizzo APP VerificaC19 e 100%  DPCM compliant e può essere utilizzato come sistema esclusivo di verifica e relativo accesso alla struttura
  2.  lettura della temperatura corporea e del Green Pass con terminali che utilizzano gli stessi database centralizzati, ma non basati su s.o. Android, pertanto non ritenuti ufficialmente paritetici all’utilizzo diretto dell’APP VerificaC19. Tali terminali sono utili come pre-screening di reale possesso di Green Pass

Queste soluzioni sono specialmente utili in ambienti ad alto flusso, per agevolare le attività di ingresso in una qualsiasi struttura, senza dover avere la presenza costante di un operatore esterno o interno che potrebbe dedicarsi ad altre attività.

Ogni datore di lavoro dovrà definire le modalità operative di accesso all’azienda, facilitate da questi terminali.

Di seguito un Vademecum dei punti principali da seguire, con l’entrata in vigore del Green Pass:

1_ Dal 15 ottobre il Green Pass diventa strumento indispensabile per l’accesso al posto di lavoro da parte di dipendenti di aziende private, pubbliche e per i lavoratori autonomi. Per le pubbliche amministrazioni sono esclusi soltanto gli utenti.

2_ Il controllo del Green Pass deve essere regolamentato dal datore di lavoro che dovrà organizzare controlli a campione (in misura non inferiore al 20% e con un criterio di rotazione) o a tappeto, anche con l’aiuto di sistemi automatici.

3_ Sono soggetti al controllo tutti i lavoratori, compreso il personale in formazione. Sono soggetti a controllo consulenti, fornitori, tutto il personale delle imprese in appalto e i corrieri.

4_ Chi non ha il Green Pass sarà ritenuto assente ingiustificato e avrà la sospensione della retribuzione e di tutta la parte contributiva, bloccando anche la maturazione delle ferie, fino alla regolarizzazione dello stesso.

5_  Il mancato rispetto delle regole, comporta una sanzione da € 400 a € 1.000 per il datore di lavoro e da € 600 a 1.500 per il lavoratore.

6_ I lavoratori esentati dal vaccino sono esclusi dalla presentazione del Green Pass.

Se siete interessati ad una modalità di controllo automatizzato al 100% degli ingressi con Green Pass, raccontateci della vostra organizzazione e noi studieremo la soluzione più vicina alle vostre esigenze https://www.eximag.it/contatti/